Mons. Erio Castellucci nuovo arcivescovo abate di Modena-Nonantola

don-erio-castellucci-300x200Il Pontificio Seminario Regionale Flaminio “Benedetto XV” si rallegra per l’elezione a vescovo di Modena-Nonantola di don Erio Castellucci.

Don Erio Castellucci, 55 anni il prossimo 8 luglio, è nato a Roncadello e dopo il diploma alla scuole Magistrali, nel 1978 è entrato in seminario.

Ha compiuto gli studi teologici a Bologna fino al 1983, dove ha conseguito il Baccalaureato in teologia, e poi a Roma fino al 1988, quando ha ottenuto il dottorato in teologia dogmatica presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma.

Ordinato sacerdote il 5 maggio 1984 è stato parroco di Durazzanino dal 1984 al 1992, delegato per il diaconato e i ministeri dal 1988 al 2008, direttore del centro diocesano universitari dal 1990 al 2004, del centro diocesano vocazioni dal 1992 al 2000 e del centro per la pastorale giovanile dal 1996 al 2008. E’ stato vicario episcopale per la pastorale della famiglia, dei giovani, delle vocazioni, della cultura, dell’università e della scuola e del turismo. Attualmente è assistente ecclesiastico dell’Agesci e dal 20 dicembre 2009 parroco di San Giovanni Apostolo ed Evangelista.

Dal 1988 al 2004 è stato docente di teologia presso lo Studio Teologico Accademico Bolognese e dal 2005 presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna di cui è stato preside dal 2005 al 2009. Attualmente è docente all’Istituto superiore di scienze religiose Sant’Apollinare di Forlì.

Tiene conferenze, relazioni e corsi di formazione, in particolare per i sacerdoti, in varie diocesi d’Italia e ha pubblicato numerosi articoli e volumi di teologia.

Il nuovo arcivescovo di Modena-Nonatola sarà consacrato a Forlì all’inizio di settembre.

Visita a Torino

Giovedì 7 Maggio 2015, il Pontificio Seminario Regionale Flaminio è stato in pellegrinaggio sui luoghi di s. Giovanni Bosco: a Torino è stata celebrata la s. Messa a Valdocco.
Nella stessa giornata abbiamo avuto la grazia di recarci davanti la sacra Sindone, per farci guardare da quel telo che ha avvolto di corpo di Gesù.

torino2 torino1

Don Marco Aldrovandi

La Comunità  del Seminario Regionale si unisce nel dolore alla famiglia, in marcoparticolare al papà Gianni e al fratello Alessandro, agli amici, alla comunità di Molinella, san Martino in Argine e Selva Malvezzi, e all’Arcidiocesi di Bologna con il suo vescovo Carlo per la prematura scomparsa del sacerdote ex-alunno don Marco Aldrovandi, di anni 31.

Don Marco, originario di Firenze e poi cresciuto a Montefredente (Bo), dopo l’anno propedeutico presso il Seminario Arcivescovile di Bologna, ha iniziato il cammino presso il Seminario Regionale di Bologna nel 2003. Ha ricevuto l’ordinazione diaconale nel 2009, svolgendo il suo ministero nella comunità di Pieve di Cento, e quella presbiterale il 18 settembre 2010 per le mani del Card. Caffarra. Era Viceparroco della parrocchia di San Matteo di Molinella e Amministratore parrocchiale di S. Martino in Argine e Selva Malvezzi.

Sempre solare, gioviale, generosissimo con tutti nell’impegno pastorale anche oltre a quanto strettamente richiesto, muore tragicamente in un incidente stradale all’1 di notte del 3 maggio 2015, alba della V domenica di Pasqua, di ritorno da un campo scout, raggiungendo così il Signore, che ha servito con sincero amore, e la mamma, già in cielo.