“Nulla è impossibile a Dio”

Come ormai è nostra tradizione, anche quest’anno, noi seminaristi abbiamo festeggiato l’arrivo del Natale con la rappresentazione teatrale, rivisitata, in chiave comica, della famosissima favola di Pinocchio. Burattini, fate magiche, maghi e poi ancora, il cenone natalizio con la grande famiglia del seminario, sono stati un mix straordinario che ci ha permesso, in questa terza settimana di avvento, di creare un clima tanto divertente quanto speciale. Sì, perché speciale e surreale è quello che tra qualche giorno andremo a festeggiare. Inconcepibile e misterioso è il grande sogno che Dio ha voluto realizzare per ciascuno di noi… il “farsi uomo”, anzi bambino: l’Emmanuele, il “Dio con noi”.

L’augurio che ci facciamo, come ci ha suggerito don Roberto Macciantelli nel ritiro appena concluso, è di tenere vivo in noi il nome salvifico di Gesù anche quando non riusciamo a percepirlo e siamo distratti dalle fatiche del nostro vivere. Il Signore non ci dimentica, non ci lascia, è presente!

L’annuncio dell’angelo nella notte santa ci sostenga e ci dia speranza: «Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un Salvatore, che è il Cristo Signore».

Buon Natale a tutti e a ciascuno!